Delitto ad arte

un giallo di
Sara Kim Fattorini

Una fitta ragnatela di nastro adesivo nero immobilizzava il corpo al pavimento, come una celeberrima performance di Maurizio Cattelan. Era così che David Fairchild, di ritorno dal suo viaggio in Brasile, aveva trovato sua moglie: soffocata a morte.

Al ritorno da un viaggio di lavoro in Brasile, David Fairchild, facoltoso uomo d’affari e grande collezionista d’arte, trova sua moglie Eleonora morta nella loro elegante residenza milanese, dov’è custodita la parte più preziosa della loro straordinaria raccolta.
Il cadavere della donna è disposto in modo molto originale: fissato al pavimento con un robusto nastro adesivo, ricorda una celeberrima performance di Maurizio Cattelan. Sotto shock, oltre a denunciare l’accaduto alla polizia, Fairchild chiede al detective privato Guglielmo Corna di indagare sull’accaduto in parallelo alle forze dell’ordine.
Dopo La chimica dell’acqua, Sara Kim Fattorini torna al giallo e al suo indimenticabile investigatore, il solido e acuto Guglielmo Corna. Questa volta il caso è ambientato tra Milano e Miami, nel mondo sfavillante dell’arte contemporanea, all’interno della sua élite inaccessibile, dove circolano molti soldi e molti vizi, e dove ciò che appare non è sempre come sembra.

Delitto ad arte

SARA KIM FATTORINI

In libreria: 8 NOVEMBRE 2018

  • ISBN: 9788893901215
  • Prezzo: 15,00€
  • 236 pp

La chimica dell’acqua

Dai quattro interrogatori ad Adriana, Edmondo, Adele e Bianca, il detective era riuscito a tratteggiare un profilo piuttosto chiaro di Attilio Giorgetti.
Un marito e un padre che amava la vita e che aveva saputo godersela fino in fondo, magari senza farsi troppe domande sulla sua famiglia e gli amici. Uno che non aveva mai preso troppo sul serio la sofferenza degli altri, nemmeno quella dei suoi congiunti.

L’avvocato Attilio Giorgetti vive e lavora nel cuore di un mondo fatto di ricchezza e di ferocia. La mattina in cui viene trovato cadavere nella lussuosa piscina dove è solito nuotare ogni giorno, l’alta società milanese, opulenta quanto discreta, influente e invisibile, apre un nuovo, nerissimo quadro della sua scena. Stretta dalle indagini della polizia, Adriana, la moglie del defunto, donna elegante e fascinosa ma turbata dai propri fantasmi e da un ménage famigliare inquieto, decide di affidare una ‘contro’ indagine al detective Guglielmo Corna.
Uomo solido, dal carattere schivo, capace però di risolvere i più intricati enigmi della cronaca, Corna ha sempre tenuto ben separate la vita professionale e quella privata. Da qualche tempo ha lasciato Milano e vive sul lago d’Orta, alla ricerca di consuetudini più tranquille e genuine, deciso a tagliare i ponti con l’ambiente borghese in cui è cresciuto e che sente minato al fondo dall’ipocrisia. Il nuovo caso, però, lo riporta indietro, a Milano. L’incarico si rivela ben presto più difficile del previsto. I suoi metodi d’indagine, sempre orientati al buon senso e alla pacatezza, fan-no i conti presto con la celebre teoria dei sei gradi di separazione: una spirale di avvincenti rivelazioni lo costringerà, infatti, a interrogarsi non solo sul reale coinvolgimento della vedova nell’omicidio dell’avvocato Giorgetti, ma anche sul proprio…
Un giallo elegante, questo primo libro di Sara Kim Fattorini, dove si muovono personaggi cinici e insospettabili sullo sfondo di una Milano bellissima e profondamente nera.

La chimica dell’acqua

  • In libreria: 20 maggio 2017
  • ISBN: 9788893900195
  • Prezzo: 15,00€
  • 208 pp