Manca poco

Save the date, una settimana esatta, Giovedi 2 Febbraio.

I Giovedì di SEM stanno per cominciare! Occasioni di confronto e nuove idee per conoscersi. Le nostre porte si riapriranno per accogliervi.

Intervista a Max Papeschi

Geniale, poliedrico, o semplicemente Max.

Max Papeschi si racconta ai microfoni di Radio SEM tra passato, presente e futuro, e non manca di dare il suo parere sui Giovedi di SEM…

Omaggi

Il Muro Macondo, l’omaggio di SEM a Gabriel Garcia Marquez

I nostri Giovedì sono occasione di scambio di visioni e idee. Volevamo che il punto di vista altrui fosse spunto per nuove riflessioni, chiacchierate e arricchimenti. Ce l’abbiamo fatta.

Intervista a Anna Maria Tulli

Il tocco d’artista che cambia le cose.

Anna Maria Tulli, artista dallo stile molto particolare e riconoscibile, si racconta ai microfoni di Radio SEM.

L’occasione va presa al volo

Parlare, confrontarsi, arricchirsi dall’esperienza altrui.

E quale migliore occasione, se non quella di scambiare quattro chiacchiere
con Massimo De Luca?

CIN CIN!

Un brindisi con Kathy Rodgers. All’amicizia!

ACCOGLIENZA

“Mi casa es tu casa”.

Non una semplice sede ma una casa accogliente, la tua casa. Il posto dove le tue
storie possono diventare realtà.

Intervista a Giacomo Callo

Il lavoro prezioso del “dietro le quinte”

Dare un’anima alle copertine dei libri è un lavoro difficile. E bellissimo. Giacomo
Callo, art director che crea le copertine di SEM, ai microfoni di Radio SEM, parla
della sua esperienza.

CHE BONTà

Il buon libro va gustato esattamente come una buona cucina, ancor meglio se fa da accompagnamento.

Mille colori, suoni, gusti e sapori, un unico comune denominatore: l’incontro. L’incontro che crea confronti e nuove idee. Sempre senza scordare la buona tavola, specie in questi giorni. Perché, si sa, le persone a cui teniamo vanno sempre fatte sentire a casa.

THAT’S A PARTY!

Maria Antonietta Di Benedetto; Alfred Drago Rens; Angela Berla; Ottavio Cappellani e Maria Rosa Mancuso; Claudio Fanzini e Marco Mattioli; Max Papeschi; Giacomo Callo, Eugenio Trombetta e Renato Salvetti.

Era da tanto tempo che immaginavamo questo momento. Ad oggi sembra tutto così bello, che l’unico augurio che ci possiamo fare è quello di continuare su questa strada appena tracciata, noi con voi e voi con noi per diventare grandi, insieme.