70 anni di Strega!

Domani l’estrazione della cinquina finale. Un grande in bocca al lupo al nostro Ferruccio Parazzoli

Quest’anno si festeggiano 70 anni del Premio Strega, il più prestigioso premio letterario esistente in Italia. Il nostro Ferruccio Parazzoli come sapete è in attesa di conoscere l’esito del voto di domani, che definirà la cinquina finale, e noi condividiamo la sua emozione.
Ma da dove nasce questa istituzione che ogni anno emoziona il mondo dei lettori e degli editori italiani?
La sua istituzione risale al 17 febbraio 1947 da un’idea di Maria e Goffredo Bellonci.

“Già da tempo cominciavo a pensare ad un nostro premio, un premio che nessuno ancora avesse mai immaginato. L’idea di una giuria vasta e democratica che comprendesse tutti i nostri amici mi sembrava tornar bene per ogni verso; confermava il nuovo acquisto della democrazia”. – M. Bellonci

Grazie al mecenatismo di Guido Alberti questo progetto divenne realtà, e assunse il nome dell’azienda di famiglia che produceva il famoso liquore.
Da allora, il premio Strega racconta il nostro Paese attraverso le sue premiazioni, che avvengono in diverse fasi ma tutte legate agli “Amici della domenica”, il corpo elettorale principale del Premio (che oggi annovera circa 400 persone).
Ogni libro viene presentato da due Amici della domenica al Comitato organizzatore, il quale seleziona i 12 che vengono candidati. La prima votazione, quella che definisce la famosa “cinquina” (e che ci aspetta domani alle 21) avviene in casa Bellonci. La seconda, che incoronerà il vincitore, al Ninfeo di Villa Giulia ai primi di luglio.

Quindi incrociamo le dita e facciamo il migliore in bocca al lupo al nostro Ferruccio Parazzoli, in corsa con il suo Amici per paura.

“Amici per paura” tra i 12 finalisti Premio Strega 2017

E anche oggi è una bellissima giornata. Siamo lieti di annunciare che Ferruccio Parazzoli è entrato nella dozzina del premio Strega 2017 con il suo magnifico “Amici per Paura”!