La chimica dell’odio

La chimica dell’odio

Carme Chaparro

Carme Chaparro, alternando i punti di vi­sta e la narrazione in prima, seconda e ter­za persona, costruisce una storia formidabi­le; un’indagine che avanza grazie agli ultimi gadget digitali. Un thriller ‘moderno’, che trasuda passione.

In libreria dal 31 gennaio 2019

ISBN: 9788893901239

Prezzo: 18,00€

Pagine: 450 pp

È la vigilia di Natale, ma per l’ispettrice capo Ana Arén non c’è tregua, deve affron­tare una difficile sfida: l’omicidio di una delle donne più famose di Spagna. Il corpo di Monica Spinoza, duchessa di Mediana, viene trovato disposto al centro di una ma­cabra composizione: intorno ha due cerchi, il primo di gioielli e l’altro di rifiuti, come se l’assassino avesse compiuto un rituale. La duchessa, protagonista del jet set interna­zionale e celebrità da rivista patinata, ha tre matrimoni alle spalle. 11 primo con un cal­ciatore, poi con un uomo d’affari milionario e, infine, con un nobile da cui ha ereditato un favoloso patrimonio. La polizia cerca una pista anche tra alcu­ni suoi amici “illustri” con scarsi risultati: il presidente del Barcellona, il viceministro de­gli Interni, un famoso presentatore televisi­vo, il capo del protocollo della Casa Reale. Ci sono molti potenziali assassini, dai suoi fi­gliastri alla sua lunga lista di amanti. Chi di loro odia di più la duchessa? Poco dopo Natale, in un ospedale di Madrid, precipita un montacarichi dal sesto piano e muoiono quattro persone. L’ispettore si tro­va ad affrontare due indagini impegnati­ve: l’assassinio della duchessa e l’incidente dell’ascensore. Due casi in apparenza indi­pendenti ma che trovano un collegamento inaspettato e che ricadono entrambi sotto la responsabilità della squadra in cui Ana non conosce nessuno e dove nessuno si fida di lei; l’investigatrice dovrà condurre l’indagine quasi da sola, ostacolata dal suo capo, schiac­ciata dalla pressione mediatica sul caso della duchessa che occupa le prime pagine.

Lascia un commento