La posta del cuore del Gianni

Stimatissimo Monsù Gribaudo,

chi le scrive la presente è Tommaso Benotti, conosciuto però da tutti come il Tripoli, per via che il fratello vecchio di mio padre lì ci ha lasciato la ghirba durante la guerra.

Le specifico che godo di una buona posizione sociale essendo capostazione delle ferrovie in quiescenza, ossia, come si dice, pensionato. E vengo ad esporle le mie pene di cuore.

Leggi tutto “La posta del cuore del Gianni”

“Ritratto di Famiglia con Errore” in libreria

Paolo Valentino: Oggi sono io

– di Nicola Bambini –

«Oggi sono io», cantava Alex Britti in un Sanremo Giovani di quasi vent’anni fa. Era il 1999 e un quasi maggiorenne Paolo Valentino, lanciato verso la fine del Liceo, stava cominciando a prendere sul serio la scrittura. O meglio, non che prima non lo facesse, ma dai racconti che realizzava alle elementari con protagonisti i suoi compagni di classe era passato a veri e propri romanzi. Rilegati con le tipica costola di plastica, alcuni dispersi altri ritrovati, ma tutti rigorosamente firmati. Poi, un po’ per lavoro un po’ per destino, si è messo da parte e ha cominciato a prendersi cura delle storie di altri: è diventato un ghostwriter.

«Nella vita ci sono fasi diverse», ci tiene a precisare. «Negli ultimi mesi ho pensato fosse arrivato il momento di fare qualcosa anch’io». Una concatenazione di eventi, più o meno casuali, che ha portato dritta dritta a «Ritratto di famiglia con errore», il suo esordio narrativo. Mettendoci la faccia: anzi, tornando a metterci la faccia. «Da bambino scrivevo storie su fogli di carta usando i miei compagni come personaggi, storpiando i loro nomi. Erano vicende alla Topolino, venivano lette davanti a tutti e facevano sorridere i miei amici. Ero un bambino timido, balbuziente, scrivere mi aiutava ad esprimermi. Purtroppo non le ho più».

Agli atti, a testimonianza di quel talento precoce, è rimasto un segnalibro che «l’adorata maestra Anna» gli regalò alla fine dell’anno scolastico: «Era fatto col cartone e con un cordino. C’era scritto sopra: “A Paolo, in attesa che diventi un grande scrittore”».

Leggi tutto ““Ritratto di Famiglia con Errore” in libreria”

L’oroscopo del Gribaudo – Toro

Cari Tori, purtroppo devo darvi la notizia che anche voi – come gli Arieti che ho sviscerato nell’oroscopo degli Arieti – a livello di corna siete mal piazzati. Non vi voglio quindi parlare dell’amore perché mi sembra un argomento troppo cruento e un po’ spinto per delle persone che devono guardarsi la testa quando passano sotto le porte.

Parliamo quindi dei creditori alla porta. Quando vi suonano nel citofono e voi siete nella doccia e pensate che è vostra suocera oppure il vicino di casa che gli dareste dei pugni perché vi sgonfia mille volte al giorno – credetemi – potrebbe andar peggio. I creditori alla porta infatti si camuffano sotto varie forme ma poi a un certo punto vi chiedono dei soldi e siete sicuri che sono proprio loro.

Come rimedio vi consiglio di far finta che siete sordi oppure che vi è morta una parente ricca e quindi, prima o poi, qualche soldo lo sgraffiggnerete a qualcuno e colmerete tutti i debiti profondi (questo illude molto i creditori disperati).

In ogni caso state attenti al fegato e alla milza. Si prevede qualche caduta di capelli ma poca roba. Non esagerate con i crauti e la salsiccia perché – se non siete tedeschi da parte di madre e padre – sono robe che con il caldo ammazzano gli elefanti.

Saluti.

AMORE – niente
LAVORO •
SALUTE •••••••••••••
SOLDI – niente

Sicilian Comedi

 Chi è Lou Sciortino?

La storia di Lou Sciortino, giovane rampollo di una famiglia mafiosa in America, comincia nel lontano 2004, quando Ottavio Cappellani scrive il primo dei romanzi dedicati a questo personaggio: Chi è Lou Sciortino? 

L’esordio del nostro Sciortino è segnato dal nonno, che lo costringe a partire per Catania con l’obiettivo di allontanarlo da una guerra di mafia scoppiata a Los Angeles. Ma ovviamente i guai sembrano seguire Lou come un’ombra.

La sua storia prosegue in Sicilian Tragedi, pubblicato nel 2006, che si è conquistato un’intera pagina sul New York Times scritta da David Leavitt. Questa volta Lou si trova in mezzo a una guerra che vede contrapporsi due famiglie mafiose: il diverbio nasce, un po’ alla “Romeo e Giulietta”, da un matrimonio combinato tra due giovani appartenenti ai clan rivali.

Nel 2009, con Chi ha incastrato Lou Sciortino?Sciortino incontra per la prima volta Leonard Trent, allora studente di cinema, e lo sceglie come regista per la sua fittizia casa di produzione cinematografica: la Starship Movies.

Lou Sciortino e Leonard Trent tornano quest’anno in Sicilian Comedi, in uscita il 14 settembre. Se la vedranno con politicanti mafiosi, Boss con interessi petroliferi, operatori culturali, registi neorealisti… il tutto ancora una volta a Catania, la città di Cappellani, in una black comedy surreale dove Shakespeare incontra i Soprano.

 

 

La posta del cuore del Gianni

Stimato Geometra Gribaudo,

mi rivolgo a Lei con la presente perché mio marito, Secondo Risso, che in paese tutti conoscono come il Gundu, è diventato di colpo balengo.

Noi siamo una famiglia che in quanto a roba sotto al sole, terra e bestie non ci possiamo lamentare. Abbiamo anche dei buoni postali messi in testa ai figli, che però abbiamo noi l’usufrutto. Ma senza farla lunga Le spiego il perché e il percome.

Leggi tutto “La posta del cuore del Gianni”

Mark Hardie: la percezione di un giallista cieco

Intervista all’autore di Ossa rotte terra bruciata

Riportiamo una traduzione di questa bellissima intervista dell’Irish Times a Mark Hardie, in libreria con Ossa rotte terra bruciata

«Per me, Ossa rotte, terra bruciata parla dell’essere cieco. O comunque, è influenzato dalla mia cecità: come potrebbe essere altrimenti?»

«Credo che abbia senso darvi un minimo di contesto. Io sono completamente cieco. Ho ereditato una malattia ereditaria chiamata Sindrome di Stickler. […] Ho subito un distaccamento in entrambe le retine quando frequentavo l’ultimo anno della scuola elementare. L’operazione permise di salvare la vista all’occhio sinistro ma non all’occhio destro. Nel 2002 c’è stato poi il distaccamento anche della retina dell’occhio sinistro. A causa di alcune complicazioni durante l’operazione non è stato possibile salvare la vista che restava.

«Ora che ho accettato questa situazione, proverò a rispondere a tre domande che vengono spesso poste agli scrittori».

Leggi tutto “Mark Hardie: la percezione di un giallista cieco”

Love Divina

Il fenomeno “Laura Esquivel” comincia con la telenovela argentina Patito Feo, meglio conosciuta come Il mondo di Patty  (arrivata in Italia nel 2009), che ha letteralmente riscritto i canoni dell’intrattenimento per ragazzi in tutto il Sudamerica… e subito dopo in tutto il mondo.

L’attrice è tornata quest’anno alla ribalta come protagonista di Love Divina, telenovela arrivata in Italia a partire dal 5 giugno: la serie racconta la storia di un’orfana, la nostra Divina, che si trova a ereditare una villa da una donna molto ricca di nome Irene. In questa villa, la sua generosità la spingerà a ospitare un gruppo di ragazzi senzatetto e i suoi sogni la porteranno a scoprire le prime preoccupazioni ma anche il primo amore: Felipe.

Al centro della serie ci sono quindi le questioni di cuore, la musica e il sogno segreto di diventare una pop star…

Noi di SEM non vediamo l’ora di portare in libreria questo personaggio incredibile! A novembre arriveremo con Il diario segreto e un romanzo dal titolo… lo scoprirete presto!

 

 

L’oroscopo del Gribaudo – Ariete

Eh, be’, cari Arieti, vi potrà sembrare che voglio girarvi il coltello nella piaga ma non è colpa di questo umile scrittore di oroscopo se c’avete le corna e d’estate la faccenda si fa ancora più pesante. Se la vostra fidanzata vi dice che vuole andare al mare con sua mamma, impediteglielo, perché dicono tutte così e poi invece della mamma si rabastano dietro dei bagnini o figuri simili che per le corna non sono di certo una mano santa. Comunque non state troppo guardinghi e sospettosi. La cosa importante è che vi comprate una barba finta e degli occhiali da cieco in modo da appostarvi sul retro delle gabine e spiare la folla che si aggira intorno a questa fidanzata che non la conta giusta.

Se siete Arieti ricchi state attenti a quelle che vogliono farsi fidanzate per soldi. Se siete Arieti spiantati, con le pezze nel sedere, allora state tranquilli perché – se qualcuna vi ha preso – è di sicuro piazzata peggio di voi e allora non vi lascia neanche quando – con rispetto parlando – vi allontanate per andare al vater clos.

Mi spiace dirvi che l’estate dura tre mesi e siamo solo all’inizio. Se resistete fino alla fine può darsi che vi danno un premio di resistenza tipo quegli alpini che resistono nelle montagne per degli anni senza mangiare, solo perché a qualcuno gli è saltato il ticchio di girare le insegne stradali nei boschi (a rischio di sperdere le persone).

Temporali: state al riparo dai fulmini (per via delle suddette corna)

Saluti

AMORE •
LAVORO – niente
SALUTE •
SOLDI ••••••••••••

Un brivido sotto l’ombrellone

Mai partire senza un giallo in valigia

La scelta più importante dopo la meta delle vacanze è il romanzo che ci accompagnerà una volta partiti. Se siete appassionati di gialli, SEM è pronta a farvi compagnia in spiaggia, in piscina… o sul divano, davanti al ventilatore.

Partiamo dall’Italia: Piernicola Silvis, con il suo Formicae, affronta l’assassinio di un bambino alla periferia di Foggia. Questore di professione, Silvis ci porta dentro le indagini del Servizio Centrale Operativo (SCO) e avvia un gioco di tensione che cresce inesorabilmente.

Dalla Puglia ci spostiamo al nord: La chimica dell’acqua di Sara Kim Fattorini e Brividi e maiali di Gianni Gribaudo, da Milano alle Langhe.

Il primo ci racconta di un omicidio nell’alta società milanese, che costringe il detective Guglielmo Corna a lasciare la vita tranquilla sul lago d’Orta e a rituffarsi in un ambiente borghese da cui aveva preso le distanze.

In Brividi e maiali, invece, Gianni Gribaudo è anche il protagonista della storia, che lavora in un piccolo giornale di provincia e che, quasi per caso, si ritrova nei panni del detective.

Preferite un brivido internazionale? Lasciamo ora l’Italia e raggiungiamo il Portogallo: in Ultima notte a Lisbona, Giovanni Valentini ci racconta una storia d’amore e di mafia, solidamente legata al Salento. Alfonso e Carol, diversi per età, nazionalità e occupazione, avviano una relazione clandestina, ma il passato oscuro della ragazza torna alla ribalta.

Raggiungendo l’Inghilterra e la Scozia, scopriamo altri due intriganti gialli: Ossa rotte, terra bruciata di Mark Hardie e Bastardi di Malcolm Mackay.

Nel primo, il sergente Pearson e la sua partner Cat sono costretti a indagare sull’omicidio di un poliziotto, ritrovato carbonizzato nella sua auto. Per Hardie non è semplicemente un caso da risolvere ma soprattutto un’indagine su come la nostra visione della realtà influenza le nostre azioni e opinioni.

Mackay costruisce invece una storia in bilico, un noir che rivela tutti i lati peggiori dei suoi protagonisti. Non mancano i colpi di scena violenti né la lotta spietata contro avversari senza scrupoli: Alex e Oliver dovranno capire a loro spese qual è e se esiste una società giusta cui appartenere.

L’oroscopo del Gribaudo – Pesci

Caro Pesce, se quest’estate ti viene il pallino di andare al mare ti avviso che è meglio la montagna. Qualora però sei proprio fissato di andare nell’acqua fino al collo – che difatti non si può impedirti di seguire la tua natura – è meglio se ti butti addosso un giaccone o un orologio di quei grossi tipo patacca, tanto per far capire a chi ti pesca che non sei un pesce vero.

Quindi i casi sono due: se sei un pesce vero fregatene dell’oroscopo, se invece sei un pesce finto, ovvero una persona in carne e ossa, stai lontano da mari, fiumi, laghi e per prudenza anche vasche da bagno (fino a settembre).

Riguardo agli affari: è meglio che non commerci in roba in scatola o sott’olio.

Riguardo alla salute: stai lontano dall’acqua e dai barili di sale.

Riguardo all’amore: è meglio che te ne fai una ragione.

Riguardo ai soldi di carta in contanti: ti consiglio di non tenere il portafoglio in tasca quando ti tuffi.

Riguardo al telefono (di quei nuovi, tipo cellulare): vedi il consiglio che ti ho dato prima.

Saluti.

AMORE – può darsi ma non è sicuro
LAVORO – niente
SALUTE ••••
SOLDI ••••••••••••