Quando tutto comincia

Quando tutto comincia

Pierluigi Ronchetti

Estate 1960. Sulla spiaggia di Rimini si riversano le famiglie, attratte dai prezzi bassi che facilitano un turismo di massa.  Su questo mondo attivo e ottimista si allunga l’ombra scura di un efferato delitto. Un giallo avvincente che vede l’esordio di un personaggio, il commissario Guidi, in grado di avvincere il lettore.

In libreria dal 2 maggio 2019

ISBN: 9788893901468

Prezzo: 15,00€

Pagine: pp

Estate 1960. Sulla spiaggia di Rimini si riversano le famiglie, attratte dai prezzi bassi che facilitano un turismo di massa. Aumentano i locali e i venditori ambulanti; molti privati trasformano le loro case in pensioni. Su questo mondo attivo e ottimista si allunga l’ombra scura di un efferato delitto. Cosa ci fa quella ragazza sul molo del porto canale, riversa fra le reti e le nasse dei pescatori? È bionda e bella, ha la gola tagliata. Non ha documenti con sé né denaro: nessuno ne denuncia la scomparsa, nessuno riconosce il cadavere. Ma allora, chi è? Da qui parte l’indagine del commissario Guidi, appena insediato a Rimini, che ha il compito di coordinare la Squadra mobile della città in previsione del massiccio afflusso di vacanzieri. L’inchiesta è complessa e il commissario deve fare i conti con le due anime della Riviera romagnola negli anni Sessanta. Da una parte la società della trasformazione, quella del boom turistico, delle ragazze tedesche, dei bagnini aitanti, della vita notturna… Dall’altra una comunità operosa di contadini e pescatori, con al fianco donne schiette e concrete, capaci di esprimere identica sensualità sia se ballano il liscio sia se tirano la sfoglia per le tagliatelle. In questo scenario si muovono i protagonisti della vicenda, ai quali si aggiungono personaggi borderline, spesso sognatori, saggi, matti o burloni, dotati di un’ironia capace di esorcizzare ogni tristezza. Lo stile narrativo di Quando tutto comincia rimanda alla tecnica cinematografica di Federico Fellini, illustre riminese, che procede per rivelazioni successive, epifanie, annunciazioni. Personaggi che appaiono, dicono la loro e scompaiono.

Lascia un commento